Il tuo sogno con un gioco da tavola...

di Fabrizio Ponciroli
articolo letto 45 volte
Foto

Basta un sogno, purché originale e presentato in modo accattivante, per aggiungere un nuovo gioco da tavolo alla ludoteca di MeMo, Multicentro Educativo di Modena. Un’idea, tanto fantasiosa quanto concreta, che parte dalla città della Ferrari e di Pavarotti per premiare la creatività dei ragazzi che sceglieranno di partecipare a “Una ludoteca da sogno”. L’inedita iniziativa, che non richiede l’intervento né di Babbo Natale né della Befana ma solo una sana spremitura di idee, è stata lanciata in questi giorni dai promotori di Play-Festival del Gioco in occasione dell’undicesima edizione della kermesse del gioco da tavolo più grande (e visitata) d’Italia che si terrà a ModenaFiere dal 5 al 7 aprile.

Poche regole e spazio pressoché infinito alla fantasia. Le regole, pubblicate sul sito  https://www.play-modena.it/news/una-ludoteca-da-sogno/ricordano che, senza alcun costo, qualunque classe delle scuole primarie e secondarie della provincia di Modena può iscriversi, ma si punta ad allargare l’esperienza anche in altre città. I partecipanti riceveranno una copia di “Dream On!”, gioco collaborativo di carte della Casa Editrice CMON che premia il sogno meglio raccontato. Compito della classe che sceglierà di partecipare alla selezione sarà raccontare il proprio sogno utilizzando le carte da gioco con l’ausilio degli strumenti ritenuti più adatti, disegni, foto, video; il fantasioso parto andrà quindi presentato alla giuria di esperti che il 5 Aprile, durante la undicesima edizione di Play premierà i tre migliori sogni.

“È un’idea nata per valorizzare le più recenti linee guida in tema di didattica che fanno riferimento a creatività, esperienza, collaborazione ed emozione prospettando strategie di insegnamento sempre più vicine ad un approccio laboratoriale. Col gioco si può lavorare in modo spontaneo, in un ambiente fortemente motivazionale, imparando ad esempio i valori della collaborazione, l’importanza della strategia e le tecniche di problem solving” sottolinea il ludologo Andrea Ligabue direttore artistico di Play, da sempre impegnato nelle scuole per far conoscere ad insegnanti e studenti i tanti pregi del gioco, sia per i giovani che per gli adulti.

Ha voluto accompagnare il suo debutto per Play-Festival del Gioco con un’azione a favore di tutta la città di Modena l’editore CMON, azienda fondata nel 2001, insieme ad altri due soci, dal milanese David Preti e diventata in questi anni un gigante del settore.

Viviamo un periodo che sta svuotando la persona della sua essenza sociale favorendo l’individualismo e, di conseguenza, l’isolamento. Il gioco da tavolo ha il pregio di catalizzare l’attenzione di più persone, offrendo a tutti i partecipanti un’esperienza ludica gratificante e facendo ritrovare il piacere dello stare insieme con amici e famiglia. Ritengo significativa in questo senso la crescita esponenziale del mercato dei boardgames in Italia e auspico che la CMON sia soltanto l’apripista di questa visione fortemente sociale del gioco e che anche le altre aziende del settore proseguano in questo percorso” sottolinea David Preti.

Le scuole modenesi potranno così non solo sperimentare e confermare direttamente sui banchi il ruolo sempre più importante del gioco nei processi di apprendimento, ma contribuire a rendere gli spazi di MeMo sempre più una “ludoteca da sogno”. Per ogni classe iscritta al concorso sarà infatti regalato un gioco grazie all’editore CMON in collaborazione con Asmodee Italia, Cranio Creations, dV Giochi, Erickson, Ghenos Games,Giochi Uniti, HABA, Horrible Games, MS Edizioni, Oliphante 2, Pendragon, Raven Distribution, Red Glove e U-play.it.

I dirigenti scolastici hanno già ricevuto tutte le specifiche per consentire la partecipazione: il concorso è rivolto a tutte le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado del Comune di Modena, per partecipare occorre inviare una mail entro il 1 febbraio 2019 a info@play-modena.it per poi presentare il “sogno” realizzato con le carte di “Dream On!” (che ogni classe riceverà in omaggio) entro venerdì 8 marzo 2019. MeMo inoltre ospiterà un incontro formativo con un ludologo dedicato al valore didattico ed educativo del gioco, illustrando poi le regole e le potenzialità didattiche del gioco da tavolo “Dream On!” e i dettagli del concorso. 


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy